IL “BUGIARDINO”

Spesso gli acronimi utilizzati abitualmente in campo sanitario e socioassistenziale finiscono col tempo per entrare nel linguaggio comune senza tuttavia che il loro significato sia del tutto chiaro anche agli utenti del Servizio sanitario. Scopo del seguente elenco è di contribuire a rendere più trasparente la comunicazione tra operatori sociosanitari e cittadini, facilitandone in tal modo una migliore comprensione reciproca.

ACC Aggregati clinici di codici
ADEST Assistente domiciliare e dei servizi tutelari
ADI Assistenza domiciliare integrata
ADP Assistenza domiciliare programmata
ALP Attività libero-professionale (intramoenia)
AMA Auto mutuo aiuto
ARPA Agenzia regionale per la protezione ambientale
ASL Azienda sanitaria locale
ASO Azienda sanitaria ospedaliera
ASR Azienda sanitaria regionale
CA Comunità alloggio
CD Centro diurno
COD Centro oncologico diurno
COES Centro oncologico ed ematologico subalpino
CP Comunità protetta
CP Cure palliative
CPO Centro di prevenzione oncologica
CRT Centro regionale per i trapianti
CSM Centro di salute mentale
CTP Centro di terapia psichiatrica
CUF Commissione unica del farmaco
CUP Centro unificato di prenotazione
DA Direttore amministrativo
DEA Dipartimento di emergenza e accettazione
DG Direttore generale
DH Day hospital
DMI Dipartimento materno-infantile
DP Dipartimento di prevenzione
DPD Dipartimento di patologia delle dipendenze
DRG Diagnosis related group (categoria di pazienti ospedalieri definita in base ad analoghe caratteristiche cliniche e a volumi omogenei di risorse ospedaliere necessarie al trattamento)
DS Direttore sanitario
DSM Dipartimento di salute mentale
DU Dipartimento funzionale dell'urgenza
ECM Educazione continua in medicina
GA Gruppo appartamento
GIC Gruppo interdisciplinare di cura
GIL Gruppo inserimenti lavorativi
ICP Indice comparativo di performance
IPAB Istituto pubblico di assistenza e beneficenza
IRB Istituto di ricerca biomedica
IRCC Istituto di ricerca e cura del cancro
IRCCS Istituto di ricerca e cura a carattere scientifico
ISEE Indicatore della situazione economica equivalente
ISI Informazione salute immigrati
ISS Istituto superiore di sanità
IVG Interruzione volontaria di gravidanza
LEA Livelli essenziali di assistenza
MCQ Miglioramento continuo qualità
MDC Major diagnostic categories (categorie diagnostiche maggiori)
MMG Medico di medicina generale
NOAD Nucleo operativo di assistenza domiciliare
NODO Nucleo operativo domiciliare oncologico
NPI Neuropsichiatria infantile
OP Ospedale psichiatrico
OSS Operatore sociale e sanitario di base
OTA Operatore tecnico assistenziale
PDZ Piano di zona
PL Posto letto
PLS Pediatra di libera scelta
PO Progetto obiettivo
PRUO Protocollo di appropriatezza dell'utilizzo dell'ospedale
PSN Piano sanitario nazionale
PSR Piano sanitario regionale
R&S Ricerca e sviluppo
RAF Residenza assistenziale flessibile
RMI Reddito minimo di inserimento
ROD Raggruppamenti omogenei di diagnosi
RRF Recupero e rieducazione funzionale
RSA Residenza sanitaria assistenziale
RSH Residenza sanitaria handicap
SDO Scheda di dimissione ospedaliera
SERT Servizio tossicodipendenze
SIAN Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione
SIL Servizio inserimenti lavorativi
SISP Servizio di igiene e sanità pubblica
SPDC Servizio psichiatrico di diagnosi e cura
SPreSAL Servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro
SSEPI Servizio sovrazonale di epidemiologia
SSN Servizio sanitario nazionale
SSR Servizio sanitario regionale
UML Unità minima locale
UOA Unità operativa autonoma
UOCP Unità operativa di cure palliative
UpQ Ufficio per la qualità
URP Ufficio per le relazioni con il pubblico
UVD Unità di valutazione distrettuale
UVG Unità di valutazione geriatrica
UVH Unità di valutazione handicap